Passa ai contenuti principali

La competitività italiana. Le imprese, i territori, le cittàmetropolitane, AA VV, Franco Angeli

Questo Rapporto prende in esame la competitività dei sistemi produttivi, dei territori e delle città metropolitane italiane mediante alcuni indicatori innovativi, che si propongono di superare le difficoltà teorico-metodologiche presenti nei più noti studi delle istituzioni internazionali. L’esame viene condotto mediante l’elaborazione di due indicatori relativi alla dotazione produttiva e al contesto territoriale, e di un indice sintetico che tiene conto di queste due “dimensioni” della competitività. Le elaborazioni muovono da dati ufficiali, si spingono al livello delle province e delle città metropolitane e i risultati sono di sicuro interesse. Emergono, infatti, informazioni nuove e un quadro del Paese meno consueto e più articolato rispetto alle rappresentazioni abituali, in cui ad esempio alcune realtà territoriali settentrionali registrano performance inferiori ad altre meridionali e in cui le disparità nelle dotazioni infrastrutturali e produttive delle città metropolitane emergono con evidenza, ponendo a tema la necessità di incisive politiche di sviluppo locale.

Il Rapporto nasce dalla collaborazione tra la Scuola di Governo del Territorio (costituita in seno al Consorzio Promos Ricerche dalle Università campane, dal CNR e da numerose altre istituzioni) e l’IFEL-Fondazione ANCI, ed è stato redatto da un gruppo di lavoro coordinato da Riccardo Realfonzo e composto da Paola Corbo, Andrea Pacella, Guido Tortorella Esposito, Angelantonio Viscione e Carmen Vita, con un focus di Giorgia Marinuzzi e Walter Tortorella.


Realfonzo R. (a cura di) La competitività italiana. Le imprese, i territori, le città metropolitane, Franco Angeli pp. 44-53.


Commenti